Un gospel per chi fugge dai Paesi in guerra

Un gospel per chi fugge dai Paesi in guerra

Concerto organizzato da Progetto Arca nel luogo simbolo dell’emergenza profughi a Milano

Una location d’eccezione per il nuovo gospel organizzato da Fondazione Progetto Arca.

Domenica 18 dicembre, infatti, alle ore 19.30, si terrà un concerto nell’atrio della Stazione Centrale di Milano, divenuto luogo simbolo in città dell’emergenza profughi, per cui Progetto Arca è da tre anni in prima linea con le sue attività di assistenza, prima accoglienza e integrazione.

La serata, ad ingresso libero, vedrà esibirsi il coro a cappella Jazz Gospel Alchemy, che proporrà un repertorio di canti africani, spirituals e gospel.

“La nostra quotidianità è fatta di molti incontri: alcuni lunghi anni, altri poche ore – racconta il presidente della Fondazione Alberto Sinigallia -. Abbiamo incontrato persone sole e senza legami, famiglie che avevano perso la casa e anziani senza una protezione, ragazzi in fuga da paesi in guerra e disoccupati con problemi familiari costretti a vivere in strada. Il nostro aiuto va a tutti loro, perché crediamo che la dignità della persona sia un valore imprescindibile e un diritto”.

Nato nel 2003, il coro Jazz Gospel Alchemy collabora da sempre con associazioni, enti culturali ed istituzioni per realizzare iniziative che contribuiscano alla coesione sociale e alla costruzione di una coscienza comune di apertura, solidarietà e dialogo.

Informazioni

Informazioni: 02 465467467 | lunedì-venerdì | orari 10.00-13.00 / 14.00-17.00
Fondazione Progetto Arca: clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.