Fino al 22 settembre 2019 – Sindrome di Rett, dalla realtà virtuale un aiuto alle “bambine dagli occhi belli”

Fino al 22 settembre 2019 – Sindrome di Rett, dalla realtà virtuale un aiuto alle “bambine dagli occhi belli”

Numero solidale 45582 a sostegno di AIRETT Onlus per finanziare il progetto di applicazione delle nuove tecnologie alle bimbe affette da questa patologia

Testare la realtà virtuale e aumentata sulla sindrome di Rett per analizzarne l’efficacia a fini riabilitativi. È questo l’innovativo progetto di AIRETT –Associazione ItalianaSindrome di Rett per implementare la ricerca su questa patologia progressiva dello sviluppo neurologico che colpisce nei primi anni di vita prevalentemente le femmine. Fino al 22 settembre 2019 è possibile donare 2, 5 o 10 euro, con sms o telefonata da rete fissa, al numero solidale 45582.

Le piccole affette dalla sindrome di Rett sono chiamate le “bambine dagli occhi belli” perché riescono a comunicare solo con lo sguardo. La malattia provoca infatti un arresto dello sviluppo seguito da una regressione con perdita dell’uso delle mani, della parola e, nella maggior parte dei casi, della deambulazione. È una patologia rara di origine genetica, con un’incidenza stimata di circa 1 caso su 10mila, e non esistono terapie in grado di curarla.

AIRETT Onlus è impegnata da quasi 30 anni a promuovere la ricerca su questa malattia. Da quest’anno è attivo a Verona il Centro AIRETT Innovazione e Ricerca: qui sarà creata una sala per la realtà virtuale e aumentata per la sperimentazione del nuovo progetto.

Anche per questa campagna l’associazione può contare sul sostegno dalla iena Filippo Roma in qualità di testimonial.

Informazioni

Aragorn: 02 46546782
Airett: clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *