Settembre 2018 – Bilancio positivo per la 9^ edizione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala

Settembre 2018 – Bilancio positivo per la 9^ edizione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala

120mila euro raccolti per quattro progetti milanesi dedicati al benessere e alla qualità della vita nella terza età

Si è conclusa con una donazione complessiva di oltre 120mila euro alle quattro organizzazioni beneficiarie l’edizione 2018 delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala che, grazie alla generosità di solisti, direttori, professori d’Orchestra e alla partecipazione della città, in nove anni ha potuto complessivamente devolvere al non profit ambrosiano oltre 1milione e 100mila euro.

Società Umanitaria, Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Cooperativa Sociale Eureka! e Società di San Vincenzo De Paoli C.C. Milano Onlus hanno ricevuto quattro maxi-assegni simbolici da destinare a specifici progetti dedicati al benessere e alla qualità della vita nella terza età.

Le Prove Aperte sono realizzate dalla Filarmonica della Scala con il Main Partner UniCredit e il sostegno di UniCredit Foundation, che svolge un ruolo fondamentale nell’individuazione dell’area d’intervento, nella valutazione dei progetti finanziati e nella copertura dei costi organizzativi, in collaborazione con Teatro alla Scala e Comune di Milano. Il coordinamento generale del progetto è affidato ad Aragorn, media partner dell’iniziativa Corriere della Sera/ViviMilano e Radio Popolare.

Come le precedenti, anche l’edizione 2018 ha registrato il tutto esaurito per ognuna delle serate in programma, con un totale di 9.807 spettatori e un ricavato medio per organizzazione di circa 30mila euro. Sono 1.319 i carnet acquistati per i quattro appuntamenti benefici, il numero più alto di ciascuna edizione, che ha consentito di coprire già dalla prima data oltre la metà della capienza del teatro.

Informazioni

Aragorn: 02 465467467
Prove Aperte della Filarmonica della Scala: clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *