Progetto Arca scalda l’inverno dei senzatetto

Progetto Arca scalda l’inverno dei senzatetto

Fino al 29 gennaio numero solidale 45529 per sostenere il Piano Freddo

Ogni giorno oltre 1.000 pasti caldi distribuiti gratuitamente e 300 posti letto offerti a Milano, Roma, Torino, Napoli e Ragusa. Nel capoluogo lombardo, in particolare, centri di accoglienza aperti 24 ore su 24, Unità di Strada notturne nel centro e nelle periferie 7 giorni su 7, e un’Unità mobile di emergenza disponibile H24 per le segnalazioni più urgenti.  È questo il “Piano Freddo” messo in atto da Fondazione Progetto Arca, da 22 anni a fianco delle fasce più deboli della popolazione, per aiutare le persone senza dimora a superare l’inverno.

Dall’8 al 29 gennaio 2017 è possibile sostenere la onlus in questo impegno partecipando alla campagna di raccolta fondi con numero solidale 45529. Inviando un sms o chiamando da rete fissa si potranno donare 2 o 5 euro.
Testimonial dell’iniziativa è Enzo Iacchetti, da anni impegnato a fianco di Fondazione Progetto Arca.

Progetto Arca, inoltre, ha appena dato vita a un progetto pilota a Milano, dove ha messo a disposizione 5 appartamenti in grado di ospitare 20 persone, pensati per accogliere e restituire stabilità soprattutto alle famiglie in condizioni di gravi indigenza, ma anche ai singoli realmente motivati a risollevarsi e a intraprendere un’esperienza di autonomia abitativa. Un progetto innovativo di housing sociale che, attraverso formule di coabitazione e grazie al sostegno di uno staff educativo, affianca le persone in un reale percorso di reintegro sociale e lavorativo.

Informazioni

Aragorn: 02 46546751
Fondazione Progetto Arca onlus: clicca qui
Donazioni: fino al 29 gennaio 2017 si potranno donare 2 euro per ogni SMS inviato al 45529 da cellulare personale TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali. Il valore della donazione sarà di 5 euro per ogni chiamata da rete fissa Vodafone, TWT e Convergenze e di 2 o 5 euro per le chiamate da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.