Fino al 28 dicembre 2019 – “Loro non hanno colpe”: Bambinisenzasbarre Onlus per i diritti dei figli dei detenuti

bambinisenzasbarre

Fino al 28 dicembre 2019 – “Loro non hanno colpe”: Bambinisenzasbarre Onlus per i diritti dei figli dei detenuti

Campagna con numero solidale 45594 a sostegno degli Spazi Gialli, luoghi di accoglienza e ascolto che preparano i bambini all’incontro con il genitore in carcere

Tutti i bambini sono uguali, anche i 100mila bambini che hanno la mamma o il papà in carcere. Ciò significa anche che ci sono 100mila figli che, a causa del distacco dovuto alla detenzione, corrono un alto rischio di interrompere il legame affettivo con il proprio genitore, fondamentale strumento di prevenzione contro fenomeni di abbandono scolastico, disoccupazione, disagio sociale, illegalità e detenzione.

Bambinisenzasbarre Onlus si impegna dal 2002 per tutelare il diritto di questi bambini, sancito nella Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, al mantenimento del rapporto con il genitore detenuto. Per questo ha creato, negli istituti penitenziari di Lombardia, Piemonte, Toscana, Liguria, Campania, Puglia e Sicilia, gli Spazi Gialli, dove ogni giorno accoglie 10mila bambini che entrano in carcere per incontrare la mamma o il papà.

Per costruirne di nuovi e raggiungere così i 90mila bambini che ancora li stanno aspettando, l’associazione lancia la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Loro non hanno colpe”, attiva fino al 28 dicembre 2019 con numero solidale 45594.

Lo Spazio Giallo è un sistema di accoglienza pensato per i bambini che entrano in carcere per trascorrere del tempo con il genitore detenuto, un luogo fisico destinato all’attesa dell’incontro insieme a operatori formati.
L’ingresso in un penitenziario, luogo estraneo e perturbante, può essere un’esperienza traumatica per i bambini se non viene resa comprensibile con l’aiuto degli adulti di riferimento, che invece tendono spesso a costruire dei tabù a causa dei pregiudizi e del rischio di emarginazione sociale.
I bambini, attraverso strumenti di comunicazione non verbale come il gioco e il disegno, e i genitori, attraverso i “gruppi di parola”, vengono aiutati a esprimere le emozioni e a condividerle con altre famiglie nella stessa situazione, affrontando con maggiore consapevolezza il tempo complesso della detenzione.

Informazioni

Aragorn: 02 46546785
Bambinisenzasbarre onlus: 
clicca qui
Donazioni: fino al 28 dicembre 2019 si potranno donare 2 euro per ciascun SMS inviato al 45594 da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali. Il valore della donazione sarà di 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 5 e 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.