In Niger, non morire di malnutrizione è solo una questione di tempo

In Niger, non morire di malnutrizione è solo una questione di tempo

Un messaggio incisivo per la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale di COOPI

Una successione di bambini che tengono tra le mani i bigliettini con il numero del proprio turno, biglietti simili a quelli distribuiti nei nostri negozi ai clienti in attesa di fare la spesa. Ma in questo caso il turno è quello di morire, e a causa della malnutrizione. Così si apre la campagna di comunicazione che Aragorn ha studiato e realizzato per COOPI – Cooperazione Internazionale in occasione della raccolta fondi tramite SMS solidale che si è da poco conclusa.
Un film duro e deciso per sensibilizzare il pubblico sull’emergenza malnutrizione che ha colpito il Niger, uno degli ultimi dieci Stati al mondo per PIL pro capite, dove la recente carestia rischia di mettere in pericolo la vita di migliaia di bambini.
Partendo da questa tragedia annunciata, la campagna non lascia spazio a sfumature o gentilezze. Ne esce un film esplicito e carico d’emozione, in cui tutti gli elementi – dalle immagini di Alessandro Gandolfi, alla musica di Ruggero Bosso, alla voce intensa di Guido Ruberto – spingono ad agire. Il finale, con i bigliettini che volano via dalle mani dei bambini, apre uno spiraglio alla speranza: questa volta si può fare qualcosa, prima che la fame diventi tragedia.
Stampa, radio, operazioni sul web completano la campagna.
A partire dalla creatività della campagna, Aragorn ha inoltre realizzato un messaggio di direct mailing in gestione e acquisizione.

Informazioni

Aragorn: 02 46546782
COOPI – Cooperazione Internazionale: clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *