Il M° Luisi chiude la Stagione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala

Il M° Luisi chiude la Stagione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala

Serata a favore dell’Istituto Nazionale dei Tumori

Si avvicina alla conclusione la settima edizione del ciclo Prove Aperte della Filarmonica della Scala. Quello di domenica 10 aprile alle ore 19.30, per il quale rimangono ancora pochi biglietti, sarà infatti l’ultimo appuntamento della stagione e vedrà l’orchestra esibirsi sotto la guida del Maestro Fabio Luisi. A introdurre la prova sarà il compositore Carlo Boccadoro, che guiderà il pubblico all’ascolto di Aus Italien, Fantasia sinfonica op.16 di Richard Strauss e del Concerto n.5 in la minore per violino e orchestra di Paganini, nell’orchestrazione di Federico Mompellio, con il violinista moscovita Sergej Krylov, al suo debutto nel cartellone della Filarmonica. Completa il programma della serata la prima esecuzione assoluta di Oltre la linea, la nuova composizione di Riccardo Panfili, commissione 2016 della Filarmonica della Scala. Realizzato a favore del non profit milanese grazie al Main Partner UniCredit e al supporto di UniCredit Foundation, quest’anno il ciclo Prove Aperte sostiene la ricerca scientifica condotta da quattro enti milanesi di rilevanza internazionale. Il ricavato dell’ultima serata, in particolare, andrà alla Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, polo di eccellenza per la diagnosi, la cura e la ricerca in campo oncologico, e contribuirà a sostenere uno studio sui possibili fattori genetici che causano l’insorgenza del carcinoma della mammella in età giovanile.

Informazioni

Prevendita telefonica: 02 465467467 | lunedì-venerdì | orari 10.00-13.00 / 14.00-17.00
Prevendite online: www.vivaticket.it | www.geticket.it
Prezzo biglietti: da 5 a 35 euro – esclusi diritti di prevendita
Programma: clicca qui
Pianta di platea e galleria: clicca qui
Pianta dei palchi: clicca qui
Ulteriori informazioni: biglietteria@aragorn.it
Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori:clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *