Al Conservatorio di Milano un concerto per ricordare Laura Dubini

Al Conservatorio di Milano un concerto per ricordare Laura Dubini

Dal 10 febbraio in vendita i biglietti per il Concerto di Mario Brunello con l’Orchestra Giovanile Italiana in favore di AIRC – Comitato Lombardia e VIDAS

Le note di Haydn e Brahms saluteranno Laura Dubini a cinque anni dalla sua prematura scomparsa, in uno straordinario concerto al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, il 4 marzo alle ore 20. Il concerto, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è organizzato dal Comitato Laura Dubini in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera.
In veste di direttore e solista, il maestro Mario Brunello si esibirà con l’Orchestra Giovanile Italiana per ricordare la grande giornalista del Corriere della Sera e per raccogliere fondi a favore di AIRC – Comitato Lombardia e VIDAS, le due associazioni impegnate nella ricerca scientifica contro il cancro e nell’assistenza ai malati terminali.
Il programma prevede i Concerti n. 1 e n. 2 per violoncello e orchestra di Haydn e il Quartetto in sol minore op. 25 per archi e pianoforte di Brahms, nell’orchestrazione di Schönberg.
Il Comitato Laura Dubini nasce con lo scopo di promuovere la musica, in particolare i giovani talenti, e sostenere la ricerca contro il cancro e l’assistenza ai malati terminali. Fanno parte del comitato: Claudio Abbado, Bona Borromeo, Nicolò Dubini, Giuseppina Manin, Piergaetano Marchetti (Presidente), Zubin Mehta, Francesco Micheli, Beppe Modenese, Arnoldo Mosca Mondadori, Cristina Muti Mazzavillani, Riccardo Muti, Francesca Traxler Moncada e Umberto Veronesi.

Informazioni

Prevendita telefonica: 02 465467467 | lunedì-venerdì | orari 10.00-13.00 / 14.00-17.00
Prevendite onlinewww.vivaticket.it
Prezzo biglietti: da 25 a 100 euro – esclusi diritti di prevendita
Pianta della Sala Verdi: clicca qui
Ulteriori informazioni: biglietteria@aragorn.it
AIRC – Comitato Lombardia: clicca qui
Fondazione Corriere della Sera: clicca qui
VIDAS: clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.