Antonella Ruggiero canta l'”Ave” per Opera San Francesco

Antonella Ruggiero canta l'”Ave” per Opera San Francesco

Come celebrare al meglio il mese di ottobre e la figura di San Francesco? Dal 2012 lo dimostra, insieme a noi, Opera San Francesco Onlus, la Fondazione meneghina che porta il nome del santo più amato d’Italia: con una rassegna ricca di eventi e soprattutto con uno spettacolo, presso la Chiesa di Viale Piave a Milano, capace di chiamare a raccolta non solo l’intero quartiere, ma anche il resto della città. L’obiettivo è sempre quello di sensibilizzare e avvicinare i presenti alla mission della Fondazione e ricordare a tutti che la povertà è un tema ancora, purtroppo, estremamente attuale, che può essere arginato soltanto con l’aiuto della collettività.

L’evento ha sempre avuto un grande successo e un’alta partecipazione, grazie alla formula “a ingresso libero” e a un programma artistico che di anno in anno ha sperimentato svariati generi musicali e ha affrontato molteplici tematiche – dalla musica classica ai canti degli Alpini, dal dialogo interreligioso fino alla storia d’Italia.
Alla diffusione e alla buona riuscita dell’evento hanno sempre contribuito anche il lavoro del nostro ufficio stampa e le nostre campagne di comunicazione e di promozione offline e online, che iniziano già 3 mesi prima dello spettacolo e che raggiungono in maniera capillare tutti i target di riferimento: da chi storicamente ha a cuore i concerti benefici alla stampa nazionale e locale, fino alla cittadinanza milanese in senso più ampio.

Tutti elementi che hanno portato ogni anno al successo. E la serata del 17 ottobre 2017 non è stata da meno, con il sold out raggiunto in poco tempo, l’inizio del concerto in perfetto orario e l’unicità del programma artistico, garantita da una splendida Antonella Ruggiero, che ha deliziato il pubblico con una toccante interpretazione delle diverse versioni del saluto/preghiera a Maria Ave e con una riproposizione di alcuni tra i suoi brani più popolari come Amore lontanissimo, Echi d’infinito e Cavallo bianco.

Come siamo arrivati a questo risultato? Insieme alla Fondazione, abbiamo “fatto la nostra parte” con tanta comunicazione e altrettanta organizzazione prima dell’evento. Per garantire un’ottima promozione della serata, abbiamo infatti costruito una specifica campagna di comunicazione offline e online. Al tempo stesso non abbiamo trascurato proprio nulla sotto il profilo dell’organizzazione e della logistica: per migliorare l’acustica e la scena di una location di solito non adibita a concerti, abbiamo coinvolto dei tecnici specializzati; per allestire al meglio la chiesa e occuparci con scrupolo dell’attività di biglietteria, abbiamo unito le nostre forze con quelle dei volontari di OSF, fino all’ultimo biglietto e oltre.
E sì, perché con pazienza e organizzazione, abbiamo gestito anche un (gradito) imprevisto: la sera dell’evento si sono presentate tantissime persone senza prenotazione, ma siamo riusciti a disporle in chiesa e a farle assistere allo spettacolo, evitando malcontenti.
E così, siamo sicuri che non fosse solo una nostra impressione, l’applauso finale è stato ancora più caloroso!

ClienteFondazione Opera San Francesco per i Poveri Onlus

Data: 17 ottobre 2017

Obiettivi:

  • sensibilizzare il pubblico sulle attività istituzionali della Fondazione
  • avvicinare nuovi potenziali donatori
  • consolidare i legami con i donatori e stringere relazioni con nuovi partner e interlocutori
  • coinvolgere i volontari della Fondazione

Attività:

  • ideazione e pianificazione strategica (contatti con gli artisti)
  • studio creatività e campagna di comunicazione e promozione
  • attività di ufficio stampa
  • coordinamento generale
  • gestione del pubblico e ospiti
  • organizzazione e logistica
  • supervisione generale in occasione dell’evento (allestimenti, regia, personale…)
  • gestione amministrativa ed espletamento pratiche SIAE

 

Foto di Dino Zanolin