“Ambiente, sicurezza alimentare, sviluppo sostenibile”: la ricerca scientifica per il dialogo e la valorizzazione della biodiversità nel Mediterraneo

“Ambiente, sicurezza alimentare, sviluppo sostenibile”: la ricerca scientifica per il dialogo e la valorizzazione della biodiversità nel Mediterraneo

Il 25 settembre a Milano il workshop internazionale organizzato da AVSI, in prima linea in Libano contro le malattie degli alberi da frutto

Una malattia letale, che ha provocato la distruzione di più di 100.000 piante negli ultimi dieci anni, sta drasticamente riducendo la produzione di mandorle e pesche in Libano. La sua propagazione potrebbe rappresentare un serio rischio anche per i Paesi dell’Europa mediterranea. Per questa ragione, la Fondazione AVSI, in partnership con la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano, la Cooperazione Italiana allo Sviluppo e il Ministero dell’Agricoltura libanese, ha condotto un progetto di ricerca sul problema. Gli esiti dello studio saranno illustrati nel corso del workshop, in programma il prossimo 25 settembre a Milano, che intende essere un’occasione di confronto sulle prospettive di cooperazione in campo scientifico e agro-alimentare tra Italia e Medio Oriente, in riferimento al tema dell’EXPO 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.
Alla conferenza, che si svolgerà presso l’Università degli Studi di Milano – Palazzo Greppi, sala Napoleonica, via Sant’Antonio 12 dalle ore 9.30 alle 13, prenderanno parte tra gli altri Jacques Diouf, Direttore Generale FAO, Giancarlo Galan, Ministro dell’Agricoltura, Letizia Moratti, Sindaco di Milano e commissario straordinario per EXPO 2015, Salah Hajj Hassan, portavoce del Ministro dell’Agricoltura libanese. Oltre ai rappresentanti istituzionali, parteciperanno al workshop ricercatori provenienti dai maggiori centri di ricerca di Iran, Egitto, Turchia e Siria.

Informazioni

Ufficio Stampa Aragorn: 02 46546724 | 02 46546758
Fondazione AVSI
: clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *